Posted tagged ‘SCUOLA’

Sono allibita

17/05/2011

p

Una mattina come tante: oggi. In un aula come tante di una delle tante Università italiane. Con un professore ed i suoi assistenti, come tanti.

Arrivo in aula, sta per cominciare l’esame: mentre gli studenti arrivano, professore ed assistenti chiacchierano.

Mi siedo in prima fila, sono sempre stata un po’ impicciona e comunque non posso evitare di ascoltare: la cattedra a cui sono professore ed assistenti è ad un paio di metri da me; il loro livello di voce non è particolarmente basso.

(altro…)

Annunci

Up to date

19/04/2011

.

Sì, sto latitando, c’ho i miei motivi.

.

  • Sto studiando come non facevo da… dalla maturità, sì, mi sa che siamo quasi a quei livelli. E ho l’impressione di dover fare di più. Ne conseguono nervosismo e stanchezza generici.
  • A breve me ne vo una settimanella in terra tedesca, con tappe in France e Suisse. Saluti al popolo, non manderò cartoline perché non me ne ricorderò.
    In effetti questo contrasta un po’ col punto di cui sopra, ma ormai è tutto organizzato e poi mi porterò da studiare.

.

Il sonno della ragione genera mostri

08/12/2010

Scuola in piazza per protesta – Dante sulla scalinata del Ducale

Gli studenti del liceo classico in autogestione hanno seguito una lezione del professore di Italiano seduti sugli scalini in piazza Matteotti. Ai loro piedi gli striscioni: “Un paese che non investe sulla cultura è destinato alla decadenza”. Flash mob a San Vincenzo. Striscioni degli universitari dal Ponte monumentale

di MICHELA BOMPANI

 

Lezioni in piazza Matteotti per gli studenti del liceo Colombo. E un altro simbolo di Genova conquistato dall’Onda, il Ponte Monumentale.

Nonostante la giornata di festa, un centinaio allievi del liceo classico, in autogestione da lunedì contro il ddl Gelmini, si sono ritrovati sulla scalinata di Palazzo Ducale per ascoltare una lezione dedicata all’Inferno dantesco del loro professore, Andrea Bianchi.

Nel frattempo, gli universitari delle facoltà di Scienze della Formazione e Scienze hanno srotolato due striscioni dal Ponte Monumentale, “Giù le mani dalla cultura” e “Non (s)vendiamo l’università”. Circondati, dalla sopresa e da molti gesti di solidarietà dei passanti, che hanno affollato via Venti Settembre per lo shopping pre-natalizio.

 

Dietro lo striscione “Il sonno della ragione genera mostri”, completamente vestiti di nero, hanno srotolato lo striscione “Il sonno della ragione genera mostri” e hanno sfilato, stringendo il proprio libro preferito, in silenzio per via XX Settembre, fino a via San Vincenzo, dove si sono seduti a terra, bloccando il flusso di persone che passeggiava, a leggere ciascuno un libro. Sempre in silenzio.

 

 

Qualche momento di tensione, tra la folla che premeva per passare comunque nonostante il sit in, ma anche molti applausi hanno circondato la “performance” dei ragazzi del Colombo. Il corteo è poi ripreso, in silenzio, fino a via Fiume, poi ancora via Venti Settembre fino a piazza De Ferrari, senza mai invadere la sede stradale e senza bloccare il traffico.

 

Grazie Bianchi!

Il verdetto

12/09/2008
E così me ne vado a Torino. Dopo due settimane di folle ansia, treni, incertezza, dubbi amletici, questo è il verdetto, ormai irrevocabile; ma sono soddisfatta.
Mi trasferirò molto presto, sicuro entro la fine della prossima settimana, poichè, se ho capito bene, il semestre comincia il 22 Settembre (sì, insomma, tra dieci giorni). In ogni caso, poichè le lezioni non saranno molte e tutte più o meno concentrate all’inizio della settimana, tornerò giù appena possibile, alias, spero, molto spesso.
Alloggerò in un collegio gestito da suore. Molto bene per il collegio, che significa compagnia, meno responsabilità di un appartamento e più comodità; decisamente meno bene per le suore che mi imporranno ogni sera il rientro alle h23:00 (ebbene sì, anche il sabato) e che temo tenteranno di evangelizzarmi in ogni momento buono; ma non temete, non c’è il minimo rischio che questo possa accadere. In ogni caso per l’anno prossimo si prevede trasferimento in collegio laico e fine delle menate religiose (ma c’è ancora molto tempo).
Comunque, a quel che ho capito, dovrei essere abbastanza comoda, in centro e, se mi va bene, nello stesso edificio di alcune aule della mia facoltà (sarebbe culo davvero)!
Che altro dire?
Non ho ben capito quale sia la situazione “utilizzo computer” nel collegio, se ci sia l’attacco Internet in camera o se ci sia solo nei computer comuni che comunque sono a disposizione; ad ogni modo, prima o dopo il trasferimento, mi farò sentire, questo è certo.

PS Se mai avvertiste nella mia voce una qual certa intonazione piemontese, vi prego, ditemelo, correggetemi, parlatemi in Genovese, capiu?

Non posso scappare

11/08/2008

Sto invecchiando. Me ne rendo conto considerando le scelte che devo fare.

Padova –  1 Settembre (iscr entro 25 agosto)
Torino –   5 Settembre (iscr entro 25 agosto)
Genova –  5 Settembre (iscr entro 27 agosto)
Roma –    8 Settembre (iscr entro 29 agosto)
Pavia –     9 Settembre (iscr entro 29 agosto)

Scuola Galileiana –  17 settembre (iscr entro 5 settembre)
IUSS –                   10 settembre (iscr entro 9 settembre)

Questa la mia tabella di marcia.
Tanti test, forse il tentativo di ammissione a qualche scuola di eccellenza nella speranza di un futuro più semplice, studio.
E tra al massimo un paio di mesi, una nuova scuola, nuova gente, quasi certamente una nuova città, nuova casa, nuova autonomia, nuove responsabilità.
Non posso scappare.

E quindi uscimmo a riveder le stelle

02/07/2008


Scusi, prof, ma le Siracusane erano parenti?

no, ma… cioè, aspetta… quindi noi a scuola facciamo Fisica?!!?

…mimangiamimangiamimangia…

NO

Il vosa è molto pvegevole!

Sì, questa formula ce l’ho!
Ma ci state un po’ zitte?

Ma secondo voi il Death Metal salverà il mondo?

Raffa sa.

Sotto esame

11/06/2008

Esaminati da una vita


che inizia con una insolita perizia


per vedere se sei uomo donna sano


fisicamente idoneo praticamente umano


medie superiori lunghi anni all’università


per studiare il tuo quoziente intellettivo


e stipulare una sorta di classifica


che renda il più possibile al settore produttivo



che posizione hai?


qual è il tuo numero?


sei in discesa o sei in salita?


la graduatoria non è altro che


una sparatoria alle tue spalle



non puoi dichiarare di aver vinto la partita


rimandato a vita io sarò


perderai il tuo tempo per cercare un risultato


sempre rimandato io sarò



medie superiori lunghi anni all’università



per studiare il tuo quoziente intellettivo



e stipulare una sorta di classifica



che renda il più possibile al settore produttivo





che posizione hai?



qual è il tuo numero?



sei in discesa o sei in salita?



la graduatoria non è altro che



una sparatoria alle tue spalle
.

Non credo ci sia canzone più appropriata di questi tempi, anzi, forse è anche un po’ banale…
Chissene.
In breve, se non mi vedete in giro, su msn, nei vostri sogni, tra le stelle, in tv, sappiate che il motivo è uno solo; tra qualche settimana ricomparirò magicamente.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: