Posted tagged ‘Privacy’

Diaspora* – Costruire un social network libero

29/09/2011

.

La situazione su Facebook si fa sempre più inquietante: Zuckerberg che colleziona fatti altrui anche se si è disconnessi (fonte 1, fonte 2), gente appena conosciuta che può informarsi di cosa ti passava per la testa e cosa ti capitava anche 5, 6, 10 anni fa (dalla tua nascita facebookiana) (fonte) e cookies che tracciano le tua azioni anche quando vai in bagno (va bene, ora esagero, forse).

.

Intanto l’alternativa c’è e, come il vino, migliora col tempo.

.

Ho già parlato di Diaspora almeno un paio di volte, prima per descriverne il progetto e i primi passi, poi per descriverne a grandi linee l’architettura e la tutela della privacy, in tutti i suoi sensi.

Oggi vorrei concentrarmi sui suoi sviluppi e soprattutto su un altro aspetto focale di questo social network, la comunità. La partecipazione, la possibilità di dire la propria opinione e fare la propria parte nel svilupparlo: dal decidere quali nuove funzionalità inserire, alle linee di codice da scrivere, alla diffusione.

(altro…)

Annunci

Privacy? Quale privacy?

11/07/2011

.

Più mi capita di parlare di privacy online e sui social network, più mi rendo conto di quanti aspetti della privacy in rete si possano considerare e quindi quanto sia facile non capirsi ed essere ambigui.

Privacy vuol dire, in qualche modo “protezione dei dati personali rispetto a qualcuno/qualcosa che non si vuole vi accedano” (definizione mia data sul momento).

Il punto è che nella vita online ci sono diversi soggetti verso i quali possiamo ricercare la nostra privacy.

(altro…)

Diaspora – inviti per un social network with privacy

27/01/2011

La maggioranza di quelli che usano FB lo fanno perchè è molto usato, ma nessuno (credo) è soddisfatto della questione privacy e sicurezza (giusto un paio di giorni fa è stata bucata la pagina di Zuckerberg!) e non penso che molti siano contenti del fatto che i profili dei vari utenti vengano venduti al miglior offerente a pacchetti di qualche centinaio/migliaio.

Ma ormai ai social network ci si è abituati,…

Per questo oggi vi parlo di Diaspora, un social network le cui parole d’ordine sono Scelta, Possesso, Semplicità, alias “Condividi ciò che vuoi con chi vuoi“, in termini semplici: le foto che carichi sono e restano tue e se vuoi cancellare l’account, puoi scaricare tutti i tuoi dati sul pc e non lasciare alcuna traccia del tuo passato online.

Diaspora, che tra l’altro è un progetto opensource, è nato da qualche mese e al momento è in fase α (che, manco a dirlo, è quella ancora prima della β) quindi per ora non ci sono molte funzionalità, comunque il primo impatto è buono, anche la grafica è piacevole.

La differenza che più salta all’occhio, rispetto a Facebook è che i contatti non sono tutti insieme ma divisi in “aspetti” ovvero categorie, gruppi, ed è possibile condividere con un aspetto e non con l’altro, oppure con tutti.

Inoltre, poiché comunque FB e Twitter sono al momento i social network più usati, è prevista un’integrazione con i suddetti: ogni post pubblicato su Diaspora rimbalzerà sul vostro account FB o Twitter.

Potete iscrivervi liberaremente su uno dei tanti POD disponibili; iscriversi ad uno o all’altro non cambierà nulla nella vostra esperienza sul social network. Il più utilizzato ad accesso libero è diasp.org, un altro seme interessante è http://diaspora.eigenlab.org/ gestito dall’università di Pisa.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: