Sono allibita

p

Una mattina come tante: oggi. In un aula come tante di una delle tante Università italiane. Con un professore ed i suoi assistenti, come tanti.

Arrivo in aula, sta per cominciare l’esame: mentre gli studenti arrivano, professore ed assistenti chiacchierano.

Mi siedo in prima fila, sono sempre stata un po’ impicciona e comunque non posso evitare di ascoltare: la cattedra a cui sono professore ed assistenti è ad un paio di metri da me; il loro livello di voce non è particolarmente basso.

Le prime parole che percepisco sono qualcosa di relativo ad un gruppo di sei persone (penso “Wow, staranno citando qualche esperimento”), poi sento dire qualcosa riguardo al diventare professori associati (“Staranno pensando ai tagli all’Università e alla diminuzione dei professori”); finché sento citare la parola concorso.

No, non parlavano di esperimenti, né di tagli all’Università, più ascolto più mi rendo conto che stanno tranquillamente parlando di un concorso per diventare professori associati, un concorso che il professore promette di truccare in modo da far vincere un suo assistente (a quanto pare tale Marco, che, combinazione, arriva a metà conversazione).

p

Ma sì, dovete fidarvi, se io vi dico che col prossimo concorso Marco diventa professore associato, non dovete preoccuparvi: qua faccio tutto io, faccio quello che voglio.

E’ un po’ come se Berlusconi ti dice: tra sei mesi diventi sottosegretario, ci credi, non è che dici magari poi non ci riesce.

Sapete quanti concorsi ho fatto vincere io?!

Che poi in questi concorsi non è che ci siano tanti posti… Metti che ce ne sono sei, io gli dico a me di quei sei ne serve uno, non importa quale, uno su sei…

p

E le assistenti che fanno domande, per capire bene come funzioni il giochino, non certo per indignarsi.

“Strategia” è la parola che ricorre di più.

p

Dobbiamo elaborare una strategia, dobbiamo pensarci prima che le cose poi accadono, perchè non si sa mai

Dobbiamo fare una lista di nomi, poi io li propongo, loro vorranno contrattare e gli dico che mi basta solo Marco

E’ un po’ come se tu vuoi questa matita, io ti dico che costa 100 euro; tu vuoi contrattare e cerchi di convincermi a scendere a 90; e io ti dico che te la do per 20 euro. E’ ovvio che dici di sì, no?

p

E poi vari cenni alla manipolazione di carriere altrui

p

A tizio abbiamo ritardato la carriera di sei mesi, per ora…

Caio ora è un anno che è fermo e sta aspettando…

p

Mi guardo intorno, guardo gli altri studenti (che non conoscevo)  e non riesco a capire se sono l’unica ad avere capito il discorso… Intanto ho l’ansia per l’esame.

p

Ad un certo punto il professore comincia a fare l’appello, sono la prima. Passo con l’assistente.

Esame finito, firmo e me ne vado.

Me ne vado con la mia voglia di dirgli in faccia “Davvero? Davvero state progettando come truccare un concorso?!”.

Così, tranquillamente, parlandone di fronte agli studenti tra un esame e l’altro.

Davanti agli studenti che si fanno il mazzo per passarli, gli esami.

Mi chiedo ancora perchè sono stata zitta.

p

#Le frasi in corsivo sono quello che ricordo della conversazione di stamattina, ho cercato di ricostruirle il più fedelmente possibile, anche se non letteralmente.

Explore posts in the same categories: BLOG

Tag: , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

2 commenti su “Sono allibita”

  1. J_2217 Says:

    Manda la segnalazione a Le Iene. Se ti chiamano e ti lasciano una telecamerina miniaturizzata, la nascondi e vai al secondo appello.

    Bisous, J.

    • Morgenstern Says:

      Eh, sarebbe un’idea… Ma non so, secondo me c’è poco da scoprire: sono cose che sanno anche i sassi…
      #Ps Giusè! Come va? Dove sei finito? Sai che ho visto la Fra di recente?! Ci chiedevamo giusto di te…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: